INFO
MER 03/08
SAB 13/08
DOM 14/08
GIO 18/08
VEN 19/08
SAB 20/08
  •  SCENARIO MONTAGNA 2016 

    DAL  3  AL  21  AGOSTO 

     12a EDIZIONE - 10 ANNI DA TORINO 2006

     


    Nel decennale dei Giochi Olimpici di Torino 2006 “Scenario Montagna” sceglie come palcoscenico principale due tra le più importanti località che ospitarono le gare 10 anni fa: Sauze d’Oulx e Bardonecchia. E, inoltre, lega al Festival che dal 2005 arricchisce di eventi l’Alta Val di Susa il suo spin off più fortunato e dalla vocazione più internazionale: BardonecchiArp Festival.

    Come sempre quello di SCENARIO MONTAGNA è un fil rouge, un percorso che lega luoghi, artisti ed eventi disegnando un abito su misura per il territorio che lo ospita: da sempre, infatti la valorizzazione del territorio è proprio la cifra di SCENARIO MONTAGNA.

    Sauze d’Oulx ed il suo territorio, in collaborazione con il Comune di Sauze d’Oulx, saranno i protagonisti lo scenario della prima parte del Festival, dal 3 al 14 agosto.

    Il viaggio proseguirà poi dal 17 al 21 agosto a Bardonecchia, in collaborazione con il Comune di Bardonecchia.

    Un programma, quello del Festival, che vedrà protagonisti grandi nomi nazionali (Diego Parassole, Dolcenera, Cecilia) ed internazionali (Arianna Savall, Petter Udland Johansen, Myrdhin). 


    Direzione artistica: Roberto Beccaria

    Comunicazione e marketing: Roberto Rosati

    Segreteria organizzativa: Laura Baudino

    INFO: 334.6708133     011.0361960

    www.scenarimontagna.it

    www.bardonecchiarp.eu

  • MERCOLEDI 3 AGOSTO

    DIEGO PARASSOLE IN “I CONSUMISTI MANGIANO I BAMBINI”

    TEATRO DI SAUZE D’OULX

    ORE 21:00 

    La prima parte del Festival si apre il 3 agosto con un artista che, dopo il successo televisivo (prima grazie al “Maurizio Costanzo Show”, poi con “Zelig” dove fece furore il suo personaggio Piatolazzi), ha scelto una forma ibrida tra cabaret e teatro civile per trattare temi importanti e quanto mai attuali.

    Con gli spettacoli teatrali “Che Bio ce la mandi buona”, e “Saldi di fine futuro”, Diego Parassole ha dimostrato di essere uno dei pochi comici italiani capace di unire l'umorismo quotidiano con argomenti difficili, scientifici, a volte persino tecnici. Non tutti si possono permettere di proporre sequenze comiche esilaranti che parlano di questioni molto complicate come: l'obsolescenza programmata, i meccanismi che entrano in gioco nel nostro cervello quando dobbiamo acquistare un prodotto e l'eccesso di consumi. Siamo entrati nell'epoca del "di più è meglio".

    "I consumisti mangiano i bambini" parla esattamente di questo: di come continuiamo a sopravvivere ascoltando più la pubblicità che il medico. Di come mangiamo ogni giorno il doppio di quello che ci serve. Del cibo che oggi rischia di essere un "prodotto" di pessima qualità, pensato più per essere venduto che per essere mangiato. Si perché oggi, sempre più spesso siamo sovralimentati e nello stesso tempo malnutriti.

    Diego Parassole accompagna il pubblico in un viaggio esilarante nel mondo dell'alimentazione con uno spettacolo "condito" coi contenuti degni di una conferenza scientifica, ma raccontato col ritmo e col divertimento dei migliori spettacoli comici.

     

  • SABATO 13 AGOSTO

    MUSIC IN THE STREETS

    SAUZE D’OULX E JOUVENCEAUX

    ORE 16:00


    Le strade del centro storico di Sauze d’Oulx e la affascinante borgata di Jouvenceaux diventano i protagonisti di una giornata di musica...in strada. Un percorso musicale plasmato da 6 luoghi musicali, 6 postazioni artistiche, 6 stili e generi differenti, ciascuno in sintonia con lo scenario che lo ospita.

     

  • DOMENICA 14 AGOSTO

    GRANDE CONCERTO DI MEZZA ESTATE DELLE MONTAGNE OLIMPICHE

    DOLCENERA

    SPORTINIA

    ORE 11:30

    INGRESSO GRATUITO


    Il tradizionale Concertone di Ferragosto di “Scenario Montagna” anticipa quest’anno al 14 agosto e lo fa con un’artista che, pur dovendo la sua notorietà anche alla televisione, non dimentica mai di venire dalla canzone d’autore, dalla passione per Fabrizio De André e da una rigorosa formazione musicale: DOLCENERA porterà un concerto speciale, costruito proprio sulle caratteristiche del luogo, a 2.000 mt. sul livello del mare.

    La conca di Sportinia ed il palcoscenico naturale della terrazza di Capanna Kind sono ormai da anni la sede di uno degli eventi di maggiore richiamo dell’estate in provincia di Torino. Un appuntamento che è a metà tra il festoso happening ferragostano, e l’unicità di un concerto come se ne vedono davvero pochi: un ambiente naturale ad alta quota che diventa scenario artistico.

    DOLECENERA

    Il percorso musicale di DOLCENERA (AL SECOLO Emanuela Trane, per tutti “Manu”) si apre ufficialmente nel 2003 con la vittoria alla 53a edizione del Festival di Sanremo con il brano “Siamo tutti là fuori“, aggiudicandosi anche il premio assegnato dalla Sala Stampa.

    Nel 2005 partecipa e vince la trasmissione musicale “Music Farm” (Raidue) con il brano “Mai più noi due” che verrà inserito nel suo secondo album “Un Mondo Perfetto”, disco che si guadagnerà diversi riconoscimenti, tra cui il Premio De André, il premio come “Miglior artista emergente” al M.E.I. e il Leone d’argento come “Rivelazione musicale dell’anno“.

    Tra il 2006 ed il 2009 si fa conoscere anche all’estero, sia con un fortunato tour in Germania, sia sbarcando radiofonicamente in Inghilterra ed in Sud America con il riadattamento spagnolo del suo successo sanremese “Il mio amore unico” dal titolo “Único” interpretato da Alejandra Guzman che si aggiudica il disco di Platino.

    Nel 2011, il nuovo album “Evoluzione della specie”, e la collaborazione con il rapper inglese Professor Green che ottiene il digital download d’oro. Il tour che segue la porta nei più importanti teatri italiani.

    Nel 2015, per Dolcenera continua l’impegno sociale ed è Testimonial 2015 di Earth Day Italia: il 18 aprile 2015, con la sua band, tiene un concerto a Villa Borghese a Roma, per la Giornata Mondiale della Terra. Partecipa poi al CocaCola Summer Festival in onda su Canale 5 e la sua “Fantastica” diventa una delle hit dell’estate 2015.

    Il 28 agosto 2015 la radio date del secondo singolo “Un peccato” anticipa l’uscita del suo sesto album di inediti “Le stelle non tremano” dell’11 settembre 2015 (giorno dell’attacco alle torri gemelle ma anche della “Satyagraha”, il manifesto della lotta non violenta di Ghandi) che fa il suo esordio in top 5 nella classifica delle vendite e che resta in vetta per settimane nella classifica delle vendite digitali di iTunes.

    A novembre 2015, Dolcenera, in occasione della presentazione, insieme a Franco Mussida, del progetto sperimentale CO2 in quattro carceri per promuove la musica attraverso l’uso di speciali audioteche, riceve ad honorem, il diploma di musica e canto del CPM, e partecipaal Concerto per il Clima ai fori Imperiali di Roma, organizzato da “La Coalizione Clima” con oltre 100 realtà e soggetti sociali, che anticipa la Conferenza delle Nazioni Unite sul Clima del 30 novembre. In primavera inoltre abbiamo visto Dolcenera coach della quarta edizione di The Voice of Italy in onda su Rai 2.

     
    Come raggiungere Sportinia
    Sportinia si raggiunge sia a piedi, sia in seggiovia. L’accesso in auto è possibile ma non particolarmente consigliato nel giorno del concerto. I biglietti per la seggiovia si potranno acquistare in prevendita presso l’Ufficio del Turismo di Sauze d’Oulx (telefono: 0122.858009) nei giorni precedenti il Concertone.
  • GIOVEDì 18 AGOSTO

    ARIANNA SAVALL E PETTER UDLAND JOHANSEN - IL VIAGGIO D’AMORE”

    PALAZZO DELLE FESTE DI BARDONECCHIA

    ORE 21:00

    www.bardonecchiarp.eu


    La spagnola Arianna Savall, figlia due giganti della musica europea quali Jordi Savall e Montserrat Figueras, forma con il norvegese Petter Udland Johansen unaffiatato duo nella vita e sul palco. Con lui crea infatti il il complesso Hirundo Maris, specializzato in musica antica e nuova creazione musicale. Il nucleo creativo è costituito dalla fusione di musica mediterranea e nordica, frutto di un ampio lavoro di collaborazione e di studio. In questo affascinante progetto si ritrovano le strade del mare e la musica che fin da tempi remoti uniscono i paesi scandinavi alla penisola iberica.

    Arianna Savall e Petter Udland Johansen propongono un viaggio musicale attraverso il tempo e lo spazio. Melodie dalla tradizione (Sefardita, Catalana, Spagnola, Celtica e Norvegese) si fondono a composizioni personali, dando vita ad un universo a sè di suono e poesia.

    Hirundo Maris ha calcato i palcoscenici dei maggiori festival europei, tra i quali il Stanser Musiktage (Svizzera), Cologne Fest für Alte Musik, the Jazz in Church Festival di Bucarest (Romania), il Menuhin Festival Gstaad (Svizzera), il Bachwochen Thun (Svizzera), the Styriarte Festival (Austria), AllImprovviso Festival (Polonia), Oslo Kirkemusikk Festivalen, Nordlysfestivalen (Northern Lights Festival) di Tromsø (Norvegia), il Festival de Dinan (Bretagna), Seduced by Harps (Belgio), il Sentmenat International Harp Festival (Catalogna), the Arp Sanati Dergi Festival in Istanbul (Turchia), il Festival de Fontfroide and Philippe Maillard Productions (Parigi).

  • VENERDÌ 19 AGOSTO

    MYRDHIN E ELISA NICOTRA

    PALAZZO DELLE FESTE DI BARDONECCHIA

    ORE 21:00

    www.bardonecchiarp.eu 


    Definito il poeta dell’Arpa”, il bretone Myrdhin è uno degli artisti al mondo che ha maggiormente contribuito alla diffusione dellArpa celtica. Arpista, cantante, compositore, pianista, conferenziere, inizia la sua lunga carriera tra la fine degli anni 60 e linizio degli anni ’70.

    Nel 1995 arriva anche la fama mondiale: Myrdhin è chiamato a partecipare allavventura Afro Celt, sostenuta da Peter Gabriel: seguono due dischi doro e una nomination ai Grammy Award a Los Angeles.

    Dopo centinaia di concerti e seminari in tutto il globo, è oggi unanimemente riconosciuto come il più grande interprete della tradizione arpistica e musicale bretone.

    Arpista, ricercatrice, concertista, conferenziere: italiana di origine ma francese dadozione malgrado la giovane età Elisa Nicotra è annoverata tra i più interessanti talenti dellarpa europea. Dal 2014 suona nel Duo Ars Celtica con Myrdhin, e con lui partecipa a seminari e festival, nonché all’organizzazione del Festival di Dinan, il più importante al mondo di arpa celtica.

     

  • SABATO 20 AGOSTO

    CECILIA E NEDA

    PALAZZO DELLE FESTE DI BARDONECCHIA
    ORE 21:00
    www.bardonecchiarp.eu

    Ottenuto il diploma al Conservatorio, Cecilia fuggea Los Angeles, quindi suona nei luoghi più esotici, dallIndia alla Cina, dal Mediterraneo alla Penisola Arabica. Grazie allincontro con il produttore Neda MeatBeat Studio scopre lelettronica e le si spalancano le porte di nuove possibilità espressive, sia strumentali che vocali.

    L’arpa inaspettatamente pop diventa il punto di partenza per raccontarsi e raccontare ciò che ha intorno. Firma il tema musicale di 6Bianca, il primo serial teatrale italiano, prodotto dal Teatro Stabile di Torino e Scuola Holden, e si esibisce in Danimarca con il proprio repertorio di inediti.

    Il il suo primo disco di inediti, Guest, rappresenta una sintesi poetica di voce, arpa e, per la prima volta, lelettronica: il successo nazionale è enorme. Centinaia di concerti, apparizioni in radio e televisione, una tournée con Niccolò Fabi.

    E proprio la brillante sintesi di arpa celtica, canzone dautore, pop ed elettronica sarà la protagonista al Palazzo delle Feste di Bardonecchia: ad affiancare Cecilia sul palco ci sarà infatti Neda, produttore discografico e mago dellelettronica.



GLI SCENARI


 

SAUZE D'OULX

SAUZE D'OULX

Diego Parassole 03/08 - Music in the streets 13/08

Sauze d’Oulx, ai suoi 1508 metri sul livello del mare è il “balcone delle Alpi”. Il Teatro, poi, è in qualche modo un pezzo di storia: era infatti parte della celebre colonia FIAT.
INGRESSO “UP TO YOU”

SPORTINIA - SAUZE D’OULX

SPORTINIA - SAUZE D’OULX

Dolcenera

Sportinia, ovvero dove è nato lo sci in Italia. In estate: un’oasi di natura, un balcone sulle Alpi, punto di partenza e di arrivo per affascinanti passeggiate ed escursioni.
Sportinia è raggiungibile da Sauze d’Oulx in auto, in seggiovia o a piedi: queste ulti-me due per quanto possibile saranno, il giorno del concerto, decisamente preferibili.

BARDONECCHIA

BARDONECCHIA

www.bardonecchiarp.eu

Bardonecchia è situata a 1312 metri di altitudine, in una vasta conca in cui convergono quattro valli. La conca di Bardonecchia si apre al centro di un grande anfiteatro di cime che superano i 3.000 metri, dalle quattro valli scendono gli omonimi torrenti.
Il Palazzo delle Feste – Centro Congressi di Bardonecchia è sito in un edificio in stile liberty.

Partners

Partners