10^ FIERA DEL FUMETTO

TORINO, PIAZZA MADAMA CRISTINA ORE 10.00 – 20.00

DOMENICA 8 GIUGNO
presso il Mercato Coperto di P.zza Madama Cristina torna la FIERA DEL FUMETTO DI TORINO, arrivata addirittura alla sua 10^ edizione!

La manifestazione con ingresso gratuito continuato dalle ore 10:00 alle ore 19:00 è un’occasione unica per ritrovare le emozioni irripetibili dei vecchi albi e delle vecchie avventure e dove tutti gli appassionati di fumetti possono vendere, acquistare o scambiare tutto quanto è mai stato prodotto. Come sempre organizzata da LUCAS, in collaborazione con Kolosseo di Bologna, la FIERA DEL FUMETTO si preannuncia ricca di partecipanti e offre un panorama sempre più completo del mercato del fumetto. Insieme ad una esauriente offerta di interessanti pezzi d’antiquariato, garantita dalla presenza di alcuni quotati mercanti, viene presentata un’esauriente panoramica delle nuove tendenze dell’editoria amatoriale e di massa.
Non mancheranno, ancora più che nelle altre edizioni, molti banchi dedicati al fumetto seriale, come le collane Bonelliane, alla portata di tutte le tasche.

La Fiera dl Fumetto propone una vera e propria rassegna sui personaggi che sono ormai divenuti dei veri e propri oggetti di culto per il pubblico italiano da Martin Mystere ai supereroi della Corno, da Topolino ad Alan Ford, da Tex a Lupo Alberto. Ma spazio, come sempre, anche a Corto Maltese, Bonvi, Jacovitti, ai fumetti avventurosi degli anni ’30 e ’40, e a succulente rarità provenienti direttamente dagli U.S.A. (dove vi sono pezzi quotati anche parecchie migliaia di dollari).
Senza dimenticare i grandi maestri delle historietas argentine (Breccia, Oesterheld, Zanotto, Mandrafina, Gomez, ecc.) e gli altrettanto grandi artisti della bande dessinée franco-belga (da Hergé a Uderzo-Goscinny, a Moebius, a Van Hamme, fino a Hermann).

Permane e dilaga il collezionismo di Manga, diffusissimi fumetti giapponesi, con grande varietà di generi e Anime, termine che sta ad indicare opere di animazione provenienti dal Giappone, che possono trattare soggetti e argomenti molto diversi tra loro come amore, avventura, fantascienza, storie per bambini, letteratura, sport, fantasy, erotismo ed altro ancora, divenendo prodotto di intrattenimento commerciale, fenomeno culturale popolare di massa ed forma d’arte tecnologica, supportato da una vasta offerta di Posters e di Gadgets; infatti anche in questa edizione viene confermata la tendenza ad affiancare agli albi a fumetti molti oggetti dedicati agli eroi più in voga al momento: magliette, modellini, pupazzi.
Il collezionismo dei vecchi fumetti si sta sempre più orientando verso gli albi anni ’50 e ’60 e, a fronte di un certo calo d’interesse nei confronti dei personaggi Disney, resiste ed avanza il collezionismo di Tex, e si consolida quello di Diabolik. Negli ultimi mesi si è riacceso l’interesse per le riviste che resero, tra gli anni ’60 e gli anni ’70, adulto il fumetto: Linus (che, basti pensare, aveva come direttore Oreste del Buono e tra i collaboratori Umberto Eco!), Eureka, Cannibale, Alter, ecc…. Ed è ormai dilagante il collezionismo di album di figurine: dal Calcio al Didattico, alle raccolte ispirate ai cartoni animati di successo. Alcuni album arrivano anche a valutazioni di migliaia di euro!

Leave a comment to this post Required fields are marked *